, ,

Emile Henry Pain Bread cuoci pane in ceramica con coperchio garanzia 10 anni

Disponibilità:

Esaurito


129.90

Svuota

Emile Henry Pain Bread cuoci pane rosso

o nero in ceramica HR garanzia 10 anni

Emile Henry Pain Bread

Emile Henry Pain Bread

Emile Henry Pain Bread CUOCI PANE
ROSSO O NERO
CERAMICA HR – HIGHT RESISTANCE –
GARANZIA 10 ANNI

Emile Henry Pain Bread

Emile Henry Pain Bread
Emile Henry Pain Bread

Dimensioni:

– ingombro con manici 33 cm
– diametro 28 cm
– altezza 16 cm

Emile Henry Pain Bread
RICETTARIO INCLUSO
LES SECRETS D’EMILE
IN OMAGGIO

OLTRE AL CUOCI PANE NELLA CONFEZIONE TROVERETE IL COLTELLINO PER INCIDERE IL PANE PRE-COTTURA!

CUOCI PANE – Rosso / Nero / Lin

Frutto di oltre due anni di ricerca, il nostro stampo cuoci pane è l’alleato per un buon pane fatto in casa. La curva della sua campana ricrea esattamente la cupola dei forni tradizionali ed assicura al pane un buon tasso di umidità indispensabile durante la cottura. La nostra ceramica innovativa refrattaria permette di ottenere una crosta perfetta ed una mollica ferma e aerata. Riscoprite il piacere di preparare un buon pane in casa attraverso ricette semplici ed originali. I Secrets d’Emile vi svelano consigli e trucchi per realizzare a casa une pane come non l’avete mai fatto!

Emile Henry Pain Bread

IL MIO PANE FATTO IN CASA

Tutti i segreti del pane croccante risiedono nella sua cottura, che deve essere fatta con un tasso di umidità elevato e ben regolato in baso al volume del pane.
Lo stampo per il pane e quello per le baguette Emile Henry ricreano le stesse condizioni di umidità dei forni tradizionali.
In questo modo, ottenere un buon pane fatto in casa dalla crosta croccante: spessa per quanto riguarda la pagnotta e fine per quel che riguarda la baguette, con una mollica intera e perfettamente aerata.

IL PANE IN 3 SEMPLICI PASSI Emile Henry Pain Bread

1. LA RICETTA DELL’IMPASTO:

LE GIUSTE PORZIONI CON Emile Henry Pain Bread

Gli ingredienti base per fare il pane sono farina, acqua, lievito e sale.
Le proprorzioni devono essere rispettate alla lettera!
Se inserisco troppo lievito, il gusto non sarà gradevole e si formerà un solco al centro del pane una volta cotto, mentre se non idrato bene l’impasto, la mollica risulterà farinosa e secca.
Può accadere invece che se lo idrato troppo, tenderà ad afflosciarsi durante la seconda lievitazione e quindi in cottura. Ciò può comportare il rischio che il pane, una volta cotto, rimanga attaccato al fondo del vassoio ed al bordo della campana.
Bisogna fare attenzione, quindi per evitare questa situazione, verso l’acqua poco alla volta in modo da assicurarmi che sia la giusta quantità. Devo ottenere una pasta elastica, omogenea, e non appiccicosa.

LA FASE DELL’IMPASTO CON Emile Henry Pain Bread
Agisce sul glutine contenuto nella farina. Più il glutine è lavorato maggiormente l’impasto sarà elastico ed il pane risulterà croccante.
Potete quindi impastare la pasta quando desiderate, ma attenzione! io non impasto mai troppo velocemente (ad alta velocità in un robot per esempio): ciò fa riscaldare la pasta e ne avvia la cottura. In questo modo quest’ultima perderà la sua elasticità.
E’ necessario quindi impastare sempre a bassa velocità.

2. LE LIEVITAZIONI DEL PANE CON Emile Henry Pain Bread
Condizioni da rispettare

Sono necessarie almeno due lievitazioni e devono essere realizzate al coperto per non seccare la pasta.
Solitamente ricopro l’impasto con un canovaccio pulito in modo da lasciare passare l’ossigeno e lo ripongo in un luogo lontano dalle correnti d’aria, a temperatura ambiente: al di sotto dei 25°, il lievito dorme e non fermenta, mentre diviene troppo gonfio. Faccio di solito molta attenzione e rispetto sempre i tempi di lievitazione indicati nella ricetta.Allungare i tempi di lievitazione più del necessario, farà gonfiare troppo l’impasto e perdere forza lievitante al lievito, in questo modo si richierà di fare afflosciare l’impasto in cottura, facendolo attaccare al vassoio ed alla campana, inoltre la mollica non sarà aerata.
Rispetto sempre le due lievitazioni e lavoro bene l’impasto sia nel primo che nel secondo passaggio:
questo permette di eliminare l’anidride carbonica formatasi durante la prima lievitazione.
Una volta eseguita questa operazione, procedo alla formatura: conferisco al pane l’aspetto desiderato prima di riporlo per la seconda lievitazione. Chiudo lo stampo con la campana appena prima della cottura, realizzo con un gesto rapido degli intagli a caso sulla pasta con l’aituo di una lametta.
Questi intagli creeranno dei punti deboli nella crosta del pane, permettendo in questo modo di gonfiare bene. Non intagliando l’ìmpasto, la crosta sarebbe molto più difficile da tagliare!

2. LA COTTURA COME IN UN FORNO TRADIZIONALE
Rudimenti della cottura del pane

Metà dell’impasto è costituito da acqua che evapora durante la cottura e si trasforma in vapore che successivamente deve ricadere sulla pasta per evaporare nuovamente.
In questo modo si ottiene una mollica aereata ed elastica ed una crosta dorata e croccante.

LO STAMPO PER IL PANE EMILE HENRY Emile Henry Pain Bread

La campana, non smaltata all’interno, permette al vapore di ricadere sul pane una prima volta, consentendogli così di essere assorbito completamente a fine cottura.
L’evaporazione totale permette al pane di cuocere completamente.
I pani, solitamente di certe dimensioni, hanno bisogno di uno stampo integro, ben sigillato, in questo modo la crosta potrà ispessirsi bene durante la cottura e dare un risultato croccante.
Tutti i forni sono differenti, quindi per i primi utilizzi facendo attenzione a non scottarsi, sfornare lo stampo e sollevare la campana dieci minuti prima della fine del tempo previsto dalla ricetta, in modo da regolare il tempo di cottura rimanente. Una volta cotto, lascio raffreddare il pane scoperchiando lo stampo, in modo che la crosta possa rimanere ben croccante.

MANUTENZIONE Emile Henry Pain Bread

Gli stampi per il pane Emile Henry sono concepiti per l’utilizzo in forno, invece che per quello diretto sulla fiamma o su altre fonti di calore (Alogena, elettrica, ad induzione, ecc).
Durante il primo utilizzo, infarinate lo stampo abbondantemente.
La ceramica diviene naturalmente antiaderente con il tempo, ma non è così durante i primi utilizzi. Se il vostro stampo è difficile da pulire, fate riscaldare dell’acqua con dell’aceto di vino bianco (o del detersivo per piatti) e lasciatelo in ammollo nel composto per qualche ora.
Il vostro stampo può essere lavato direttamente in lavastoviglie: le sue proprieta culinarie saranno preservate ed il suo calore rimarrà intatto.
Vi invitiamo ad asciugare bene tutti i prodotti presenti nella vostra cucina, si conserveranno meglio.

Emile Henry Pain Bread

Emile Henry

LA QUALITA’ DI Emile Henry Pain Bread

Contrariamente al metallo che permette di condurre il calore molto velocemente,

la ceramica Emile Henry consente di diffondere il calore in maniera graduale.

In questo modo è perfetta per piatti che necessitano delicatezza e cura durante la cottura (verdure, pesce, carne, gratin, …) esaltando i sapori e gli aromi.  La ceramica Emile Henty garantisce una cucina sana e saporita gli ingredienti cotti non subiscono sbalzi di temperatura e conservano le proprie vitamine e qualità nutrizionali.

I prodotti Emile Henry offrono una grande resistenza nel tempo:
• Contro i colpi: ci sono innumerevoli possibilità di scheggiare una pirofila o un servizio di piatti durante
l’uso quotidiano. La ceramica Emile Henry è così resistente ai colpi che viene usata anche nella ristorazione!
• Contro le variazioni di temperatura: un piatto da forno o una cocotte devono resistere a variazioni di temperatura molto elevate. Le ceramiche Emile Henry permettono ai prodotti di passare dal congelatore al forno rovente (+270°C) e di far deglassare la carne.
• Colori che non si alterano: calore, lavastoviglie, utensili taglienti deteriorano i prodotti da cucina. Gli smalti Emile Henry sono particolarmente resistenti alla lavastoviglie e ai detergenti più aggressivi. Il vostro prodotto rimarrà come nuovo a lungo.

L’argilla della Borgogna è un prodotto naturale dal quale derivano piatti con benefici culinari ineguagliabili.Emile Henry Pain Bread

L’argilla proviene dalla regione francese della Borgogna e ha delle proprietà molecolari e minerali uniche che contribuiscono a formare un materiale che conduce, distribuisce e trattiene il calore durante la cottura più efficacemente della maggior parte degli altri materiali.

Il processo di produzione Ceradon®, di cui Emile Henry detiene l’esclusiva, garantisce una migliore resistenza al calore e al freddo e rende i prodotti più durevoli e meno soggetti a scheggiature. Le stoviglie Emile Henry che si possono portare direttamente dal forno alla tavola sono facili da pulire, lavabili in lavastoviglie e adatte ad un utilizzo quotidiano.

 I prodotti di Les Secret d’Émile sono realizzati, a seconda del modello, in ceramica Flame, adatta alle cotture sul fuoco e in forno (da -20° C a 500° C), o in ceramica HR, High Resistance, adatta alle cotture in forno (da -20° C a 270° C).

Entrambe garantiscono ottime performance e sono adatte anche al microonde

GARANZIA 10 ANNI Emile Henry Pain Bread

Emila Henry è fiera di offrire ai propri clienti prodotti di alta qualità che sono sottoposti ad un severo processo di controllo da parte del nostro team. Emile Henry può perciò assicurare una garanzia di 10 anni per ciascun prodotto. La garanzia copre tutti i difetti di fabbricazione o di qualità del prodotto utilizzato in condizioni domestiche normali e nel rispetto delle istruzioni d’utilizzo del prodotto. Una piccola variazione di colore è dovuta al lavoro artigianale e non modifica le prestazioni culinarie dei prodotti Emile Henry.

 Ceramisti dal 1850, creiamo con passione prodotti d’alta qualità, destinati alla preparazione culinaria e garantiti 10 anni. Il nostro know-how si trasmette di generazione in generazione ed i nostri valori attraversano le epoche tramite i nostri prodotti ed il modo in cui li progettiamo.Emile Henry Pain Bread

Nonostante i nostri manufatti siano fabbricati presso gli stessi laboratori a Marcigny, nella Borgogna meridionale, da oltre 160 anni, l’innovazione è sempre stata uno dei motori dell’azienda, sia da un punto di vista dei prodotti che delle tecniche di fabbricazione.

1850 Piatti e brocche di qualità per il mercato locale con Emile Henry Pain Bread

Jacques Henry, maestro vasaio, fonda una piccola bottega a Marcigny, nella Borgogna meridionale, dopo aver effettuato un viaggio con altri maestri artigiani in Francia per imparare il mestiere. Le argille di qualità di cui è ricca la regione gli permettono di creare piatti, brocche e anche qualche vaso destinati al mercato locale.

1880-1950 Una forte identità

Il figlio Paul riprende l’attività del padre, poi la trasmette all’inizio del secolo scorso al figlio Emile. La produzione diventa più moderna, gli sbocchi commerciali si diversificano e la “fabbrica” supera, senza scomparire, le due guerre e la crisi del 1929… periodi movimentati, durante i quali si sono forgiati la forte identità e i valori della nostra casa.

1950 – 2010 Il successo delle innovazioni e dell’export

L’azienda continua ad ammodernarsi e il numero di collaboratori cresce sino a raggiungere i 200 dipendenti sotto la direzione di Maurice. Jacques succede al padre. Fautore dello sviluppo del marchio Emile Henry all’export, lancia un laboratorio interno che sarà all’origine di numerose ed importanti innovazioni, come la ceramica Flame, nel 2005, ad esempio.

2012 Un marchio umano, elegante e allegro, made in France

Jean-Baptiste, appartenente alla sesta generazione della famiglia, riprende il testimone all’età di 33 anni. Fiero del know-how unico, delle capacità d’innovazione e dei valori dell’azienda, si adopera per ancorare il marchio all’identità che lo caratterizza: un marchio umano, elegante e allegro. All’epoca di Internet e dei primi passi verso i paesi emergenti, è particolarmente impegnato a mantenere l’integralità della produzione a Marcigny, dove tutto è iniziato, oltre un secolo e mezzo fa.

Colore

Rosso, Nero, Lin